Presentazione

La Cucina Italiana
Nutrit et impinguant triticum, lac, caseum infana
testiculis, porcina, caro, cerebello, medullae
dulcia vina, cibus gustu iucondior, ova
sorbilia, maturae ficus, uvaeque recentis
 

Nutrono e ingrassano il grano, il latte, il formaggio fresco
i testicoli, la carne suina, le cervella, il midollo, i vini dolci,
ogni cibo più grato al gusto, le uova da sorbire, i fichi maturi
e le uve fresche.

Pietro de Crescenzi Bologna
XIII e metà XIV secolo
pare un moderno dietista

Mi riprovo a postare(brutta parola) una serie – speriamo lunga – di ricette della buona Cucina Italiana, e Toscana in particolare, con queste vi saranno delle Poesie che riguardano il Cibo e delle ricette di Poeti a Tavola, vi saranno anche delle ricette della Cucina Fiorentina del Medioevo e di altri Cuochi più o meno famosi che hanno deliziato i Signori del Rinascimento una raccomandazione leggetele……. ma queste ultime non provatele
Non dimenticate che:

Dio ha inventato il cibo

ma il diavolo ha inventato i cuochi

Toscano

Annunci

Piatto di mare – Tagliatelle all’ammiraglia

Image result for tagliatelle
Tagliatelle all’ammiraglia
Ingredienti per 4 persone:
400 g di tagliatelle
100 g di polpetti
2 spicchi d’aglio
50 g di scampi sgusciati
un ciuffo di prezzemolo
1 bicchiere di passata di pomodoro
1/1 bicchiere di olio
1 barattolo di piselli
100 g di seppie
sale e pepe nero
Tritate finemente l’aglio e il prezzemolo e metteteli a rosolare nell’o­lio. Aggiungete subito le seppie e i polpetti tagliati a pezzetti piccoli, e glí scampi sgusciati e tagliati a rondelle. Dopo pochi minuti aggiungete la passata di pomodoro e alzate fi fuoco per far evaporare l’acqua in ec­cesso, quindi unite i piselli scolati dal loro liquido. Salate e pepate. A par- te cuocete in abbondante acqua salata le tagliatelle, poi scolatele al den­te e conditele con il sugo all’ammiraglia. Servite con una spolverata di prezzemolo tritato. Alessandro Manzoni

Risotto al patè di olive

 

image

 

Risotto al paté di olive

Ingredienti per 4 persone:
400 g di riso
1 vasetto di páté di olive
60 g di burro
sale
50 g di parmigiano grattugiato

Fate rosolare il riso in un fondo di burro e un cucchiaino di páté di oli­ve, aggiungete l’acqua calda sufficiente a ricoprire abbondantemente il riso, mescolate frequentemente ed eventualmente aggiungete altra acqua calda e salate. A cottura quasi ultimata aggiungete il restante burro e la crema di olive, quanto basta a rendere scuro il riso. Togliete dal fuoco, aggiungete il parmigiano, mescolate, lasciate riposare un minuto e ser­vite fumante.

Risotto ai frutti di mare

 image
Risotto ai frutti di mare
Ingredienti per 4 persone:
400 g di riso
200 g di vongole pulite
200 g di gamberetti sgusciati
100 g di seppioline
100 g di polpetti
2 spicchi d’aglio
un ciuffo dì prezzemolo
un ciuffo di basilico
4 cucchiai di salsa di pomodoro
4 cucchiai di olio di oliva
1 peperoncino piccante
SalePulite bene il pesce e tagliatelo a pezzetti. Prendete una padella piut­tosto capiente e mettetevi l’olio, un trito di aglio, basilico e prezzemo­lo, il pomodoro, il peperoncino e il sale. Coprite e fate scaldare il sugo per una decina di minuti, quindi aggiungete il pesce e portatelo a cottu­ra. Portate a ebollizione l’acqua e cuocetevi il riso, avendo cura dì tenerlo al dente. Unite il riso al pesce e fatelo saltare un poco prima di servirlo.

Taglierini al sugo di triglia

 

Taglierini al sugo di triglia

Ingredienti per 4 persone:

Per la pasta:
500 g di farina bianca
un pizzico di maggiorana
3 uova
sale
Per il sugo:
500 g di triglie
1 spicchio d’aglio
un ciuffo di prezzemolo
3 cucchiai di salsa di pomodoro

Su una spianatoia versate la farina, la maggiorana, le uova e il sale, impastate, poi tirate la sfoglia con il matterello e tagliatela con il coltello a striscioline larghe circa 1/2 cm. Pulite le triglie e sfilettatele. In una padella rosolate i filetti nell’olio, con il trito di aglio e prezzemolo. Spruzzate con il vino e lasciate evaporare. Salate e pepate. Mescolate in modo da ridurre le triglie a piccolissimi pezzetti. Aggiungete la salsa di pomodoro e amalgamate. Fate cuocere al dente i taglierini in abbondante acqua salata, scolateli per bene e fateli saltare nella padella amalgamandoli con il sugo.

Minestra di riso con gamberi e piselli

image

Minestra di riso con gamberetti e piselli

Ingredienti per 4 persone:

150 g di riso
400 g di piselli freschi
150 g di gamberetti sgusciati
60 g di burro
50 g di parmigiano grattugiato
2 tuorli d’uovo
1 cipolla
1 1 e 1/12 di brodo
crostini di pane
sale e pepe

Fate soffriggere in una casseruola la cipolla tritata con 30 g di burro, unite i piselli e i gamberetti tagliati a pezzettini e fate bene insaporire, mescolando di tanto in tanto. Coprite con il brodo, cuocete per circa una mezz’ora a fuoco moderato, quindi unitevi il riso e portatelo a cottura. In una terrina sbattete i tuorli con il parmigiano e un pizzico di pepe; quando la minestra è pronta, toglietela dal fuoco e versatevi il battuto mescolando rapidamente. Servite con crostini di pane fritti nel rimanente burro.

Piatto di mare – Linguine alla marinara

 

Linguine alla marinara

 

Ingredienti per 4 persone
50 gr di seppioline,
50 gr di calamaretti,
50 gr di gamberetti,
200 gr di vongole,
12 cozze,
2 spicchi d’aglio
, prezzemolo,
5 cucchiai di olio d’oliva,
100 gr di polpa
di pomodoro,
300 gr di linguine,
peperoncino piccante,
sale

 

Pulite e lavate i pesci; tagliate seppioline e calamaretti a striscioline sottili, lasciate interi i gamberetti e i molluschi nel loro guscio. Mettete in un recipiente a bordi alti aglio e prezzemolo tritati, la polpa di pomodoro, l’olio e un poco di peperoncino tritato. Mescolate e cuocete scoperto 4′ a 600 W. Unite i pesci,meno i gamberetti, mescolate e cuocete coperto 5′ a 600 W. Salate, unite i gamberetti, mescolate e cuocete altri 5′. Nel frattempo, cuocete sul fornello le linguine scolatela molto al dente, mescolatele al sugo di pesce e cuocete coperto nel microonde a 600 W ancora 1-2′ a seconda della consistenza della pasta. Fate riposare 2′, mescolate e servite con altro prezzemolo tritato.

Gnocchi di patate al pesto

image

Gnocchì di patate al pesto
ingredienti per 4 persone:
800 g di patate gialle
1 vasetto di pesto
400 g dì farina
sale e pepe
100 g dì burroCuocete le patate nell’acqua e, ancora bollenti, sbucciatele e schiacciatele con lo schiacciapatate, quindi cominciate a impastarle con la farina. Amalgamate bene la pasta che deve risultare piuttosto dura, quindi, se necessario, aggiungete altra farina. Formate una palla e tagliate dei tocchetti di circa 3 cm. Spolverateli con la farina e lasciateli riposare sulla spianatoia. Il vero gnocco alla genovese non va svuotato col dito e non deve essere morbido. Gli gnocchi devono cuocere in abbondante acqua salata. Appena vengono a galla, raccoglieteli con la schiumarola. Versateli in una zuppiera e conditeli subito con un bel pezzo dì burro e il pesto.

Spaghetti con zucchine e pasta di olive – Piatto Vegetariano

image

Spaghetti con zucchine e pasta di olive
Ingredienti per 4 persone:
400 g di spaghetti
4 cucchiai di olio di oliva
400 g di zucchine fresche e tenere
sale pepe bianco
4 cucchiai di pasta di olive nereLavate le zucchine. Asciugatele, tagliatele a striscioline sottili sbollentatele per qualche istante in acqua salata in modo che restino croccanti e Scolatele e conditele con 2 cucchiai di olio . In una zuppiera stemperate la pasta di olive con l’olio restante Cuocete gli spaghetti al dente scolateli e metteteli nella zuppiera mescolare bene aggiungere le zucchine spolverate di pepe e servire subito

Quaglie all’uva – Cucina Italiana

clip_image002

QUAGLIE ALL’UVA

Ingredienti per 4 persone
4 quaglie,
4 fettine di pancetta,
Porto,
1 grappolo di uva moscato,
pangrattato,
pan carré,
burro,
sale, pepe

Fiammeggiate le quaglie, lavatele, asciugate­le, salate e pepate. Spellate 12 acini di uva, immergeteli nel Porto e poi passateli nel pan­grattato. Farcite le quaglie con l’uva e avvol­getele nella pancetta, che avrete prima ba­gnato nel Porto. Fissate la bardatura con uno stecco di legno. Spellate anche gli altri acini d’uva. Disponete le quaglie a cerchio nel re­cipiente, con il petto rivolto verso il bordo. do. Cuocete le quaglie coperte per 5′ a 600 W, poi giratele sull’altro lato e cuocetele altri 4′. Mettete al centro del recipiente l’uva rimasta e 2 cucchiai di Porto e cuocete ancora V. Fa­tele riposare coperte 5′, poi servitele con triangoli di pane fritti nel burro.

Minestrone Genovese – Piatto Ligure

image

Minestrone genovese
Ingredienti per 4 persone:
500 g di patate bianche
150 g di fagiolini verdi
250 g di fagioli borlotti
1 melanzana piccola
1 pomodoro maturo
un ciuffo di bietola
un ciuffo di borragine
un pezzo di cavolo cappuccio
1 costa di sedano
1 cipolla
1 carota
4 cucchiai di pesto
4 zucchine
200 g di pasta tipo ditalini rigati
1/2 bicchiere di olio d’oliva
100 g di parmigiano grattugiato
sale e pepe

Mondate le verdure e tagliatele a pezzetti tranne le patate, la melanzana, il pomodoro e naturalmente i fagioli. Ponete al fuoco una pentola capace, con circa 2 litri d’acqua salata; quando alzerà il bollore, gettatevi tutte le verdure e cuocete per circa 1 ora a fuoco vivace. Togliete col mestolo le patate, la melanzana e il pomodoro, e schiacciateli con una forchetta; rimetteteli nella pentola, e aggiungete l’olio e la pasta. Cuocete quest’ultima al dente, quindi spegnete il fuoco. Unite il pesto e lasciate riposare per 15 minuti. Distribuite nelle fondine e servite con un filo di olio a crudo, pepe e parmigiano grattugiato a piacere.